Rovesciata

La scrittura rovesciata è quella che presenta la pendenza a sinistra di chi legge.

  • FIG. 7 – Scrittura Rovesciata
    Scrittura: rovesciata

Nel Trattato di Grafologia di Moretti il segno viene presentato molto brevemente come una sottospecie del segno Pendente, perchè partecipa dello stesso significato psicologico di base, con l’aggiunta della sfumatura della stranezza, “in quanto che il soggetto tenterebbe di occultare la sua tendenza che sarebbe quella della pendente e quindi il significato della pendente.” (Vz, 275)

Il segno Rovesciata, pertanto, è l’affettività mascherata, occultata, che non vuole comparire come tale e quindi mette in atto particolari strategie nel ricercare le relazioni interpersonali affettive di cui ha bisogno, ma che non vuole ammettere come necessarie per sé.

Il segno Rovesciata, in questo quadro interpretativo, sembra un meccanismo reattivo a copertura di un bisogno relazionale iniziale frustrato o vissuto come troppo indebolente per il sé.

La scrittura Rovesciata, quindi, va vista innanzitutto come indice del bisogno primario di abbandono, di languore, di attività assimilatrice, propria della scrittura Pendente. (Vz, 276)

In secondo luogo va considerato il significato psicologico della stranezza, della tendenza alla contraddizione, della difficoltà alla cessione in quanto tale; “indica principalmente fantasticheria strana, fondata sul sentimento egoistico contorto, in quanto avanza col vertice inferiore, preservando il vertice superiore che si introduce dopo che il vertice inferiore ha superato gli ostacoli del processo.” (Sc, 127) Il bisogno di essere al centro dell’attenzione altrui per soddisfare il sentimento affettivo viene coltivato con le modalità proprie dello spirito di contraddizione e della tendenza alla dispettosità. “Nella sensualità ha un che di frigidità nelle modalità e più che altro per la difficoltà alla cessione in quanto tale.” (T, 331) Dà un sentimento di attaccamento al proprio io diretto dalla diffidenza, da cui nasce la contraddizione tra il bisogno di abbandono affettivo, proprio del segno Pendente, e la mancanza di fiducia nell’abbandono stesso, propria del segno Rovesciata. Queste due tendenze in aperta opposizione creano conflitti interiori di natura affettiva molto forti. Il sentimento affettivo di chi ha scrittura Rovesciata deve convivere quotidianamente con la contraddizione tra le due tendenze opposte, che alimenta le gelosie di testa, le esigenze di possesso esasperate perché basate su un senso di insicurezza interiore, i sospetti che nascono nella mente di chi dubita sempre dell’altro.

In contesti di contraddizione esasperati o sostenuti da altri segni, Rovesciata porta alla tentazione di suicidio come espressione dell’intensità della sofferenza interiore e come forma di dispetto e di contraddizione estrema verso la persona amata.