Sinuosa

Il segno Sinuosa, in grafologia, è volto a quantificare quella particolare disposizione della personalità detta empatia, tramite l’individuazione di una disposizione generica all’insinuazione, che può essere più o meno efficace secondo il contesto in cui si avvera.

Trattandosi di una caratteristica di personalità particolarmente complessa, la definizione del segno non può prescindere dagli aspetti che intende valutare, che sono di natura cognitiva e affettiva. Infatti Moretti, in modo analogo a quanto precisato a livello psicologico in riferimento all’empatia, qualifica il segno come sostanziale dell’intelletto, dato che fa riferimento alla capacità di penetrazione psicologica, intesa come “facoltà di leggere con particolare abilità nell’animo altrui” (PP, 94), e come sostanziale del sentimento, dato che indica una specifica modalità di estrinsecazione basata sulla dolcezza insinuativa. Già nel Trattato Moretti sottolinea in modo assai esplicito le due componenti che sono alla base dell’empatia: “Per parte dell’intelletto indica la finezza del soggetto nel penetrare l’anima altrui. Per parte della volontà indica la profonda sensibilità, per cui il soggetto è munito di compatimento attivo e di dolcezza, cioè sa leggere e valutare tutte le finezze dell’anima altrui. Per questo la scrittura Sinuosa è indice di abilità per la psicologia, la psichiatria, la psicanalisi, la medicina e per tutte quelle facoltà che si dirigono a scrutare l’anima umana.” (T, 249) Anche in questa prospettiva, però, appare chiaro che non si tratta di due dimensioni che si sommano, ma al contrario la potenza cognitiva legata al segno è strettamente dipendente dal movimento di insinuazione messo in atto dal sentimento.

Il segno, come si è già anticipato, è dato sostanzialmente dall’oscillazione lieve degli assi letterali.

  • Fig. 4 – Sinuosa in musica: Richard Wagner
    .

Tuttavia, questa importante caratteristica deve avverarsi congiuntamente ad una serie di prerequisiti grafologici di estrema importanza, senza i quali il movimento di oscillazione degli assi letterali perde il suo potere di insinuazione.
Innanzitutto “Sinuosa ha bisogno, per essere tale, di grande spontaneità, la quale viene indicata dal segno Fluida.” (Att, 271) Fluida è in assoluto il primo dei requisiti necessari ma non sufficienti per l’avveramento del segno Sinuosa: infatti, come segno accidentale del sentimento, indica spontaneità, scorrevolezza, naturalezza, che risultano caratteristiche psicologiche irrinunciabili nella estrinsecazione di ogni movimento di relazione.

Il secondo prerequisito, in ordine di importanza, che qualifica in modo determinante il segno Sinuosa, è il seguente: “Affinché il segno Sinuosa sia veramente tale la linea che lega le lettere deve essere più o meno curva e malleabile.” (Att, 271) Con questa precisazione Moretti fa riferimento in modo preciso alla necessità che i risvolti di base siano curvi, tali da garantire non solo la spontaneità, ma anche la dolcezza del movimento di relazione proprio dell’insinuazione.

Un altro importante prerequisito riguarda la necessità della continuità del movimento: “La scrittura … deve essere piuttosto attaccata” ( T, 248), precisazione, in un certo senso, ovvia dato che qualsiasi interruzione causata da stacchi o inceppamenti frena il movimento delicato di avanzamento verso l’altro. Sottolineare la necessità della continuità del movimento, in altri termini, implica la convinzione sottostante che la paura, l’esitazione o la diffidenza (come pure un eccesso di analisi) siano movimenti che si oppongono direttamente all’empatia.

Sempre a livello di prerequisiti, viene precisato che vi deve essere anche un “equilibrio tra le aste rette e le aste col concavo a destra” (T, 248), in quanto un movimento inflessibile (Aste rette) o un movimento eccessivamente improntato alla fusione (Aste a destra) in modo opposto ostacolano la qualità psichica dell’insinuazione: a causa dell’eccessiva rigidità e inflessibilità nell’applicazione dei principi, nel primo caso, o al contrario a causa della perdita dei confini nel secondo caso (la facoltà empatica, come si è precisato nella parte introduttiva, non prevede la perdita del senso dell’Io).

Solo a questo punto può essere inserita la ricerca della caratteristica grafologica principale, data dal movimento di oscillazione lieve degli assi letterali, i quali – secondo un principio interpretativo analogico – rappresentano sul piano grafico il movimento che l’individuo mette in atto a livello psicologico: tramite un avanzamento “delicato, raffinato, ipersensibile e perciò appena percettibile” (GP, 127), la personalità può sintonizzare se stessa sul movimento dell’altro. “Basta un semplice tocco, una semplice e impercettibile inclinazione per dare alle forze psichiche una determinazione diversa.” (Att, 86) Questa complessa e delicata attività può essere disturbata anche dalla lentezza, per la conseguente difficoltà a sintonizzarsi sui tempi altrui, o da una velocità eccessiva (es. in combinazione con il segno Slanciata), perché il movimento diventa troppo brusco e porta alla chiusura dell’altro.

Il segno Sinuosa, considerato nel suo significato primario di “tendenza e abilità per capire l’animo altrui, profonda sensibilità che inclina al compatimento attivo e alla dolcezza, attitudine alla psicologa teoretica e pratica” (B, 57), trova di fatto le applicazioni contestuali più svariate.

  • Fig. 5 – Sinuosa in medicina: Albert Schweitzer
    .

In primo luogo è un indice irrinunciabile in tutte le scienze umane, quali la psicologia e la medicina, il cui campo di applicazione richiede una conoscenza approfondita della complessità delle spinte istintuali, affettive e intellettive che caratterizzano la condizione umana e sensibilità per il modo in cui tali spinte si concretizzano, nel modo più vario possibile, all’interno di ogni singola personalità. Infatti, “conoscere l’individuo nelle sue tendenze è conoscere l’individuo nella sua vera situazione psicologica, perché conoscere l’individuo nelle sue tendenze è conoscere l’individuo nelle sue responsabilità e non già conoscere l’individuo nei suoi atti”. (Att, 83) Posta questa importante caratteristica attitudinale di base, è chiaro che la presenza del segno Sinuosa qualifica in questa direzione di penetrazione psicologica qualsiasi altra professione, sia essa in campo economico, giuridico o assistenziale, per cui si avverte la capacità del singolo di sentire le situazioni morali  psichiche altrui: “È la disposizione … a dare il giusto peso di responsabilità alle mancanze, a essere indulgenti; è attitudine a cogliere oggettivamente tali ragioni con tutte le attenuanti.” (Sc, 5) Come appare chiaro dal contesto, in questo caso l’indulgenza non è dovuta ad un eccesso di liberalità, quale potrebbe essere quella rappresentata dal sentimento generoso del Larga tra lettere; ma è, al contrario, un contributo all’oggettività, dato che la personalità con disposizione all’intuizione psicologica è capace di penetrare in modo oggettivo le apparenze esteriori, per risalire alle vere cause interiori del movimento osservato.

  • Fig. 6 – Sinuosa in pittura: Marc Chagall
    .

Sempre dal punto di vista attitudinale, il segno si presenta con particolare frequenza in molte espressioni artistiche, prime fra tutte la musica, sia essa classica o moderna. Mentre altre espressioni artistiche (quali la pittura, a volte anche la letteratura) possono risultare maggiormente legate ad altri tratti di personalità che riflettono, in certi casi, una maggiore attenzione alla riproduzione, sia pure artistica, legata alla memoria descrittiva, campo in cui, invece, il Sinuosa vacilla; oppure legate ad un maggiore bisogno di forza espressiva immediata (con Slanciata).

  • Fig. 7 – Sinuosa nella recitazione: Laurence Olivier
    .

Per quanto riguarda le combinazioni, il segno risulta particolarmente valorizzato dalla presenza del segno Disuguale metodicamente; anzi, potremmo dire che solo in combinazione con questo Sinuosa raggiunge la sua piena potenza, data dalla capacità di “impadronirsi del cuore umano”. (T, 249) L’angolo rende la penetrazione psicologica più puntigliosa; Curva rende il segno più ingenuo. Il calibro piccolo “porta la psicologia sul piano della critica e del controllo”. (Att, 274)

Infine non va dimenticato che un’accentuazione della capacità di insinuazione psicologica può rendere la personalità più scaltra, in quanto diventa capace di “leggere con particolare abilità nell’animo altrui e di manipolare il sentimento altrui al raggiungimento dello scopo che il soggetto si prefigge di raggiungere” (PP, 94). Quando la personalità diventa talmente abile nel penetrare delicatamente all’interno di quel terreno così complesso e sfumato che è la psiche umana, può sentire la tentazione di usare questo talento come strumento di dominio e di falsificazione del reale, per cui “anche nella insincerità ha sempre la forma della sincerità che si impone per le ragioni oggettive sulle quali si insedia” (GP, 127). Questo è anche il motivo per cui il segno Sinuosa non è direttamente incompatibile con il segno Contorta, anzi trova in esso un significativo aggancio di completamento, fatto di controllo delle intuizioni sottili avute e di una minore disposizione alla manipolazione.