Sinuosa

segno sostanziale dell’intelletto: penetrazione psicologica

segno sostanziale della volontà: dolcezza insinuativa

DEFINIZIONE

La scrittura sinuosa consiste nella direzione verticale delle lettere in modo che tirando delle rete sulle lettere secondo la direzione delle medesime, queste rette si debbono incontrare, ma molto lontano dai vertici superiori o inferiori.   (Vz, 285)

Moretti0001
scrittura Sinuosa: Girolamo Moretti

.

Inoltre perché una scrittura possa essere veramente sinuosa deve essere nello stesso tempo flessuosa, cioè procedere sul rigo in modo dolce, con equilibrio tra le aste rette e le aste col concavo a destra. La scrittura non deve essere rigida e deve essere piuttosto attaccata.  (T, 247-248)

Susan Sontag

scrittura Sinuosa: Susan Sontag
.

Affinché il segno Sinuosa sia veramente tale la linea che lega le lettere deve essere più o meno curva e malleabile. Infatti Sinuosa ha bisogno per essere tale di grande spontaneità, la quale viene indicata dal segno Fluida.    (Att,  271)

Puccini Giacomo 1

scrittura Sinuosa: Giacomo Puccini

.

SIGNIFICATO

Per parte dell’intelletto indica la finezza del soggetto nel penetrare l’anima altrui. Per parte della volontà indica la profonda sensibilità, per cui il soggetto è munito di compatimento attivo e di dolcezza, cioè sa leggere e valutare tutte le finezze dell’anima altrui. Per questo la scrittura Sinuosa è indice di abilità per la psicologia, la psichiatria, la psicanalisi, la medicina e per tutte quelle facoltà che si dirigono a scrutare l’anima umana.

E’ indice di penetrazione dell’arte, di una parola nello stesso tempo delicata e forte, secondo che lo richiedono le circostanze. Insomma è indice di tutto ciò che si racchiude sotto il concetto di insinuazione artistica, intellettiva e morale.

Si può dire che sia l’ideale della bellezza grafologica.

Coloro che hanno Sinuosa possono fare tanto del male come possono fare tanto del bene. E questo perché riescono ad impadronirsi del cuore umano. Essi non si accorgono di avere tale potenza, ciò che li rende più efficaci. Tutti i loro pensieri, tutte le modalità del pensiero e del sentimento hanno l’impronta della interpretazione psicologica. Tendono ad avere molta compassione di quelli che per vincere una passione sono costretti a lottare assiduamente e intensamente perché vedono tutte le fasi della lotta. Sentono specialmente compassione di quelli che sono ostinati nell’errore e nelle circostanze di esso vedendone l’attaccamento e ne vedono la ferita grave che si produrrebbe nel loro cuore.

C’è in coloro che hanno Sinuosa una certa testardaggine di arrivare alla meta. Hanno la tentazione e la spinta ad abusare delle loro qualità nell’attrarre l’altro sesso, nell’incantare per le loro sorprese psicologiche, nel preparare i possibili agguati per un avversario nelle idee e nelle opere. Perciò possono arrivare all’arte dell’inganno, e alla malizia di organizzarlo in modo dannoso per l’avversario. Tutto operano in modo da non gravarsi davanti agli altri di responsabilità. Possono dire una infinità di menzogne bene architettate. Sono aperti o chiusi secondo le circostanze, ma in esse sanno sgattaiolare con abilità. Hanno l’arte dell’educazione.

Sono sempre in pericolo di essere molto insinceri con se stessi e per loro essere sinceri con sé e con gli altri è frutto di virtù.    (T,  249-251)

Chi tende a studi psicologici pratici con originalità ha facilmente la tendenza ad abusare e ad eccedere nell’osservazione, col fare troppo repentinamente l’analisi e col mandare fuori un guizzo dallo sguardo, che indica ironia delle cose scoperte.

Non c’è altra cosa più ostile ad un esame quanto la fretta e l’ironia. La prima ci fa sfuggire dei piccoli dati che, in psicologia, possono far cambiare rotta ad un’intera personalità. La seconda chiude ermeticamente la porta dell’anima dell’osservando e lascia aperta soltanto la superficie poiché, anche senza andarsene, l’osservando sente tutta l’ironia che l’offende …

Di più: questi psicologi originali, siccome hanno l’arte di penetrare nell’anima altrui, suscitando la simpatia delle anime e specialmente dell’altro sesso, debbono, perciò, attaccarsi fortemente alla serietà.    (T,  252)

– psicologia, amabilità, facoltà d’insinuarsi.

– facoltà di leggere con particolare abilità nell’animo altrui e di manipolare il sentimento altrui al raggiungimento dello scopo che il soggetto si prefigge di ottenere.       (PP, 94)

– tende a sentire le situazioni morali e psichiche degli altri e sa penetrarle  (PP, 127)

– l’abilità per la psicologia teoretica e pratica (Sinuosa) si nutre di un cibo assai ghiotto ed avvincente in quanto coglie e mette a nudo le disposizioni e le tendenze altrui.          (PP, 86)

Ha la spinta e la conformazione della sincerità, l’ha perfino nella insincerità, e per questo può condurre alla insincerità quasi impunemente, perché si presenta sempre sotto la forma della sincerità che viene improntata e difesa come tale.  (Vz, 255)

Siccome Sinuosa  è indice di penetrazione psicologica dell’animo altrui, essa ti dà l’arte di una menzogna raffinatissima con la quale, chi ne è munito, ha l’abilità di giocare manipolando le tendenze altrui che il soggetto ha conosciuto o conosce per mezzo dell’arte psicologica.

Si badi bene che egli ha l’abilità e non che egli mette in opera tale abilità, perché la mette in opera o abusivamente o quando ne vede la necessità per fare del bene. Perciò Sinuosa non dà la tendenza diretta alla menzogna, ma l’indiretta.

Per spiegarmi più diffusamente: Sinuosa è indice dell’abilità di giocare sulle tendenze altrui e di allontanare da sé ogni responsabilità. Chi ha Sinuosa ha l’abilità di dare a intendere di essere preso da una passione che non ha, di lusingare delicatamente l’animo altrui per piegarlo ai propri intendimenti, di insinuarsi con arte per indagare, mettendo avanti motivi che interessano il soggetto indagato, di circuire di insidie, di adescamenti, ecc.  (Vz, 285-286)

Anche nella insincerità questo carattere (Attesa per Contorta/Sinuosa) ha sempre la forma della sincerità che si impone per le ragioni oggettive sulle quali si insedia. La nettezza della sincerità in questo carattere dipende dalla retta educazione.  (GP,127)

E’ il segno grafologico che totalmente informa l’istinto psichico. Chi ha questo segno non perde l’autocontrollo (anche nel colmo della passione) se non quando rallenta volontariamente la forza delle sue facoltà di inibizione, di modo che il soggetto è responsabile di tutte le sue azioni. Può soverchiarlo l’istinto sessuale, ma il soggetto, se vuole, anche nel colmo dell’intenerimento può opporre la sua volontà. Ne consegue che il segno Sinuosa in grado superiore lasciando libero l’istinto sessuale si presenta con l’arte della lusinga e dell’inganno e con l’arte di vulnerare la defettibilità del prossimo e col gusto di giocare di astuzia per allettare, per attirare.       (PP, 32)

Sinuosa + Elegante: rende gli altri disposti a farsi leggere.       (PP, 98)

E’ questo il segno grafologico della facoltà d’insinuarsi. Chi ha questo segno congiunto con Disuguale metodicamente ha non soltanto la facoltà di insinuarsi, ma ne possiede anche l’arte. Altro è la facoltà ed altro è l’arte. L’arte importa non soltanto l’insinuarsi, ma anche il conquidere o avere la forza di conquidere.

La facoltà di insinuarsi suppone anche la facoltà di conoscere le disposizioni, le tendenze, le spinte, le riluttanze del soggetto sul quale si esercita l’insinuazione. Questa conoscenza non è altro che la conoscenza psicologica del soggetto sul quale avviene l’insinuazione. Ecco perché il segno Sinuosa, essendo la facoltà dell’insinuarsi, è anche il segno della psicologia.           (Att,  82)

– conoscere l’individuo nelle sue tendenze è conoscere l’individuo nella sua vera situazione psicologica, perché conoscere l’individuo nelle sue tendenze è conoscere l’individuo nelle sue responsabilità e non già conoscere l’individuo nei suoi atti.  (Att, 83)

– tendenza e abilità per capire l’animo altrui, profonda sensibilità che inclina al compatimento attivo e alla dolcezza; attitudine alla psicologia teoretica e pratica. (B, 57)

– dà l’arte dell’intromissione, della efficacia dello scopo da raggiungere, del menefreghismo per le conseguenze negative. (Il Sinuosa non è costante dopo ottenuto lo scopo tenendo come inutile qualunque altro sforzo. Il sinuoso tende a non mantenere le promesse che annodano le obbligazioni della vita in quanto con la sinuosità riesce ad ottenere più di quello che si può sperare comunemente).   (Vz, 13)