window.dataLayer = window.dataLayer || []; function gtag(){dataLayer.push(arguments);} gtag('js', new Date()); gtag('config', 'G-BRKMKWC95B');
Skip to main content

L'intelligenza razionale e l'intelligenza emotiva - Guida alla stesura di un profilo grafologico di personalità

Un filone di ricerca di grande interesse emerso negli ultimi decenni riguarda la dualità che esiste all’interno di ogni individuo tra il nucleo operativo gestito dalla mente, inteso come intelligenza razionale, che procede secondo una sua logica e utilizza svariate funzioni, e il nucleo operativo gestito invece dall’intelligenza emotiva, che procede secondo un’altra logica e utilizza altre funzioni.

Proprio grazie a una precisa definizione delle diverse funzioni che queste due forme di intelligenza esercitano all’interno dell’Io, è possibile comprendere in che modo ogni personalità vi attinge nel creare la sua rappresentazione del mondo.

Si tratta di aspetti collegabili a specifici tratti di personalità. Pertanto, rientrano nel campo interpretativo legato al sistema grafologico morettiano.

L’applicazione di questo articolato metodo di indagine consente di cogliere non solo l’orientamento prevalente (razionale o emotivo), ma anche le carenze o i punti di forza che caratterizzano ogni struttura di personalità.

Proponendosi come una guida teorica e pratica, il testo insegna a riconoscere e quantificare i segni riferibili all’intelligenza razionale e all’intelligenza emotiva, e a verificare se esiste un polo che ha assunto una posizione dominante all’interno dell’Io, o al contrario se la personalità mantiene un equilibrio al suo interno tra queste due voci.

Ogni capitolo è completato da schede di valutazione, che consentono una più agevole applicazione dei contenuti proposti, utili a tutti coloro che si trovano a gestire il complesso mondo delle Human Resources.